annuncio

Modulo annuncio
Comprimi
Ancora nessun annuncio.

20090707 - l. n. 88/2009 - NUOVI OBBLIGHI PUBBLICAZIONE DATI ON-LINE

Modulo titolo pagina
Sposta Rimuovi Comprimi
X
Modulo Dettagli conversazione
Comprimi
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • 20090707 - l. n. 88/2009 - NUOVI OBBLIGHI PUBBLICAZIONE DATI ON-LINE

    Con l’approvazione della c.d. Legge Comunitaria 2008 (pubblicata sul Supplemento Ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 161 del 14 luglio 2009) è stato modificato l’art. 2250 c.c. che prevede l’obbligo di indicare alcune informazioni relative alla società in tutti i documenti (fatture, contratti, lettere, ecc.). Le novità introdotte riguardano solamente le società di capitali (s.p.a., s.r.l. e s.a.p.a.); nulla cambia infatti per quanto riguarda le società di persone.

    Gli articoli c.c. risultano così modificati:


    Art. 2250. Indicazione negli atti e nella corrispondenza.

    Negli atti e nella corrispondenza delle società soggette all'obbligo dell’iscrizione nel registro delle imprese [2188]devono essere indicati la sede della società e l’ufficio del registro delle imprese presso il quale questa è iscritta [2199, 2200] e il numero d’iscrizione.

    Il capitale delle società per azioni, in accomandita per azioni e a responsabilità limitata deve essere negli atti e nella corrispondenza indicato secondo la somma effettivamente versata e quale risulta esistente dall’ultimo bilancio.

    Dopo lo scioglimento delle società previste dal primo comma deve essere espressamente indicato negli atti e nella corrispondenza che la società è in liquidazione [2484 ss.].

    Negli atti e nella corrispondenza delle società per azioni ed a responsabilità limitata deve essere indicato se queste hanno un unico socio.

    Gli atti delle società costituite secondo uno dei tipi regolati nei capi V, VI e VII del presente titolo, per i quali è obbligatoria l’iscrizione o il deposito, possono essere altresì pubblicati in apposita sezione del registro delle imprese in altra lingua ufficiale delle Comunità europee, con traduzione giurata di un esperto (1).

    In caso di discordanza con gli atti pubblicati in lingua italiana, quelli pubblicati in altra lingua ai sensi del quinto comma non possono essere opposti ai terzi, ma questi possono avvalersene, salvo che la società dimostri che essi erano a conoscenza della loro versione in lingua italiana (1).

    Le società di cui al quinto comma che dispongono di uno spazio elettronico destinato alla comunicazione collegato ad una rete telematica ad accesso pubblico forniscono, attraverso tale mezzo, tutte le informazioni di cui al primo, secondo, terzo e quarto comma (1).

    (1) Comma aggiunto ex art. 42, c. 1, l. 7-7-2009, n. 88 (legge comunitaria 2008).

    ************************************************** ****************

    Art. 2630. Omessa esecuzione di denunce, comunicazioni o depositi.

    Chiunque, essendovi tenuto per legge [2194, 2296, 2309, 2330, 2378, 2383, 2385, 2400, 2406, 2520, 2524, 2612, 2615bis] a causa delle funzioni rivestite in una società o in un consorzio, omette di eseguire, nei termini prescritti, denunce, comunicazioni o depositi presso il registro delle imprese [2188], ovvero omette di fornire negli atti, nella corrispondenza e nella rete telematica le informazioni prescritte dall’articolo 2250, primo, secondo, terzo e quarto comma, (1) è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da € 206 a € 2.065 [2640].

    Se si tratta di omesso deposito dei bilanci [2435], la sanzione amministrativa pecuniaria è aumentata di un terzo.

    (1) Parole inserite ex art. 42, c. 2, l. 7-7-2009, n. 88 (legge comunitaria 2008).
    www.aicel.org
Sto operando...
X