annuncio

Modulo annuncio
Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Fatturazione obbligatoria commercio on line

Modulo titolo pagina
Sposta Rimuovi Comprimi
Questa discussione è chiusa.
X
X
Modulo Dettagli conversazione
Comprimi
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Fatturazione obbligatoria commercio on line

    ciao a tutti!

    ho una società che si occupa di video sorveglianza (una srl) ed effettuiamo vendita al dettaglio tramite punto vendita e commercio elettronico

    vi scrivo perchè proprio oggi il mio commercialista mi ha dato un'informazione che mi ha lasciata un pò perplessa...

    mi ha detto che c'è una risoluzione dell'agenzia delle entrate di pochi giorni fa che pervede l'obbligatorietà di fatturazione per TUTTE le transazioni di commercio elettronico, quindi a prescindere che l'acquirente sia privato o azienda o che ne abbia fatta esplicita richiesta o meno

    visto che non è molto chiara, perchè parla di servizi, mentre noi vendiamo prodotti, a voi risulta qualcosa in merito?

    Grazie mille in anticipo

    Virginia

  • #2
    Mi sembra di capire però che la società di cui si parla fornisse "prestazioni di servizi" attraverso il commercio elettronico, e non oggetti materiali.
    ------------------------
    Susanna
    Giardino Italiano, www.giardino.it, www.pens.it

    Commenta


    • #3
      Se offri "servizi" a mezzo commercio elettronico, c'e' l'obbligo di fatturazione.

      Se vendi prodotti, l'obbligo non sussiste, qualora hai l'autorizzazione per la vendita al dettaglio (registro dei corrispettivi).

      Se leggi bene nell'interpello, la societa' effettua "prestazioni di servizi". Pertanto in tal caso, e' obbligata alla fatturazione.

      Commenta


      • #4
        Ottima segnalazione.. ci vorrebbero più merchant così puntuali a segnalare queste cose!

        La richiesta della ALFA S.r.l è volta a capire se l'incasso 'certificato' da un intermediario finanziario (il gateway) possa essere considerato sostitutivo e che pertanto la sola annotazione del registro corrispettivi sia da considerarsi sufficiente.

        Il parere della Direzione ha ribadito l'obbligo di emissione della fattura per le vendite di servizi (c.d. commercio elettronico diretto) anche se incassati tramite intermediari finanziari.

        Ma il parere della DIrezione va ben oltre e potrebbe creare non pochi problemi a molti merchant (ecco perchè bisogna stare molto attenti a fare istanze di interpello)

        La Direzione ha identificato il caso della ALFA ma nel contempo ha chiaramente detto che la semplificazione prevista dalla legge 21 Novembre 2000 n° 342 Art 101, << inclusi anche quelli relativi alla effettuazione di transazioni di commercio elettronico aventi ad oggetto beni o servizi regolati con l'intervento di intermediari finanziari abilitati (...)a tal fine potendosi prevedere la non obbligatorietà dell’emissione di fattura in presenza di idonea documentazione>> non ha avuto seguito e che a tutt'oggi non risultano emanati regolamenti in tal senso.

        Pertanto, la Direzioni ribadisce l'obbligo di emissione della fattura per la certificazione dei corrispettivi relativi alle operazioni in parola


        QUINDI??
        Con questa interpretazione il ricorso al registro corrispettivi per la vendita di servizi non è ammesso!!

        Originariamente inviato da divaelettronicasrl Visualizza il messaggio
        ciao a tutti!

        ho una società che si occupa di video sorveglianza (una srl) ed effettuiamo vendita al dettaglio tramite punto vendita e commercio elettronico

        vi scrivo perchè proprio oggi il mio commercialista mi ha dato un'informazione che mi ha lasciata un pò perplessa...

        mi ha detto che c'è una risoluzione dell'agenzia delle entrate di pochi giorni fa che pervede l'obbligatorietà di fatturazione per TUTTE le transazioni di commercio elettronico, quindi a prescindere che l'acquirente sia privato o azienda o che ne abbia fatta esplicita richiesta o meno

        visto che non è molto chiara, perchè parla di servizi, mentre noi vendiamo prodotti, a voi risulta qualcosa in merito?

        Grazie mille in anticipo

        Virginia
        Ultima modifica di AndreaSpedale; 08-07-2008, 21:08.
        -------------------------
        Andrea Spedale

        Commenta


        • #5
          si certo infatti è quello che ho obiettato al commercialista, noi vendiamo prodotti e siamo abilitati sia per la vendita al dettaglio sia per quella on line quindi teniamo il registro dei corrispettivi e infatti emettiamo sempre scontrino fiscale per tutte le transazioni on line (e in negozio, ovviamente).

          Penso proprio che non riguardi chi vende prodotti, ma solo servizi (speriamo rimanga così )

          cmq grazie per le risposte!!

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da divaelettronicasrl Visualizza il messaggio
            si certo infatti è quello che ho obiettato al commercialista, noi vendiamo prodotti e siamo abilitati sia per la vendita al dettaglio sia per quella on line quindi teniamo il registro dei corrispettivi e infatti emettiamo sempre scontrino fiscale per tutte le transazioni on line (e in negozio, ovviamente).

            Penso proprio che non riguardi chi vende prodotti, ma solo servizi (speriamo rimanga così )

            cmq grazie per le risposte!!
            Si infatti... chi vende "prodotti" (commercio elettronico indiretto), ed e' abilitato alla vendita al dettaglio per corrispondenza, puo' usare il registro dei corrispettivi (art.2, comma 1, lettera oo, del DPR 21 dicembre 1996, n.696, in base al quale è stabilito l'esonero dalla certificazione dei corrispettivi, né fattura e né scontrino per i soggetti che effettuano le vendite per corrispondenza, limitatamente a queste cessioni)

            http://www.i-dome.com/docs/pagina.ph...-parte-II.html

            Nel caso dell'alfa srl, invece, la consegna e il pagamento avvengono in tempo reale con modalità elettroniche e l’operazione si conclude interamente via internet.
            Quindi e' commercio elettronico diretto, a tutti gli effetti, con l'obbligo di emettere fattura.

            Non c'era bisogno di fare l'interpello... Bastava chiedere qui sul forum di AICEL

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da fasarnat Visualizza il messaggio
              Non c'era bisogno di fare l'interpello... Bastava chiedere qui sul forum di AICEL
              ...infatti. la m**** più la rumi e più puzza


              18carati

              Commenta


              • #8
                Ho ricevuto la newsletter di Seac. Trasmetto l'intero articolo.

                Fattura obbligatoria nelle operazioni e-commerce

                Con Risoluzione 3 luglio 2008, n. 274, l'Agenzia delle Entrate si è espressa in merito all'obbligo di certificazione tramite fattura dei corrispettivi conseguiti nell'ambito del commercio elettronico diretto.

                In particolare, l'Agenzia ricorda che per le operazioni il cui corrispettivo è pagato direttamente on-line tramite carta di credito, l'articolo 101, Legge n. 342/2000, prevede l'emanazione di appositi regolamenti, tra cui quelli relativi alla non obbligatorietà dell'emissione della fattura, al fine di semplificare gli adempimenti contabili e formali.

                Tuttavia, i citati regolamenti ad oggi non risultano ancora emanati.

                Pertanto, l'Amministrazione finanziaria precisa che allo stato attuale sussiste l'obbligo di emissione della fattura per la certificazione dei corrispettivi, anche se incassati tramite intermediari finanziari (nello specifico, i gestori delle carte di credito).
                www.ildeltadivenere.com

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Gina Visualizza il messaggio
                  Ho ricevuto la newsletter di Seac. Trasmetto l'intero articolo.

                  Fattura obbligatoria nelle operazioni e-commerce

                  Con Risoluzione 3 luglio 2008, n. 274, l'Agenzia delle Entrate si è espressa in merito all'obbligo di certificazione tramite fattura dei corrispettivi conseguiti nell'ambito del commercio elettronico diretto.

                  .
                  Si infatti... occhio a non confondere commercio elettronico diretto, con commercio elettronico indiretto.

                  COMMERCIO ELETTRONICO DIRETTO = VENDITA DI SERVIZI VIA INTERNET, CON RESA DEL SERVIZIO IMMEDIATA, E SUBITO DOPO LA TRANSAZIONE DI PAGAMENTO.

                  COMMERCIO ELETTRONICO INDIRETTO = VENDITA DI PRODOTTI, SPEDITI PER POSTA O CORRIERE

                  Ma non e' nulla di nuovo... si sapeva da anni...
                  Hanno scoperto l'acqua salata...

                  Tale risoluzione del 3 Luglio, dell'Agenzia delle Entrate, non riguarda affatto la vendita di prodotti (commercio elettronico indiretto), con spedizione per posta o corriere! Quelli continueranno ad essere registrati come corrispettivi.

                  Per giunta, come ha fatto notare "AndreaSpedale", adesso che hanno fatto l'interpello, hanno precluso la possibile semplificazione che era prevista dalla legge 21 Novembre 2000 n° 342 Art 101, che prevedeva l'uso dei corrispettivi nel caso si usassero gestori di pagamento abilitati, anche per la vendita di servizi!!

                  Commenta

                  Sto operando...
                  X