annuncio

Modulo annuncio
Comprimi

Regolamento del Forum Aicel.it (leggere prima di postare)


Visualizza altro
Visualizza di meno

Rispedizione pacco non ritirato

Modulo titolo pagina
Sposta Rimuovi Comprimi
X
Modulo Dettagli conversazione
Comprimi
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Rispedizione pacco non ritirato

    Ciao a tutti, vorrei una vostra opinione in merito ad un pacco non ritirato da parte del cliente e quindi riconsegnato presso la nostra sede.
    Tralasciando lo stato indecoroso del pacco (la merce si è comunque salvata), abbiamo contattato il cliente chiedendo quale fosse la sua volontà: rimborso o nuova spedizione?
    Nel primo caso sappiamo come comportarci, mentre nel secondo non ci è chiaro se possiamo pretendere una nuova spedizione a sue spese o dobbiamo sobbarcarci anche la seconda spedizone.
    Nell'apposita sezione del nostro sito non abbiamo riferimenti in merito a una situazione del genere: esiste una legge che ci impone un determinato comportamento in casi come questo o è tutto lasciato a nostra discrezione?
    Grazie per la collaborazione!

  • #2
    la motivazione che ha fatto scaturire la NON consegna a cosa è dovuta?

    la legge prevede per la vendita ecommerce il diritto di ripensamento, quindi se lui ritirava il pacco aveva la facoltà di rispedirlo indietro (a sue spese) e di ottenere il rimborso, quindi se il destinatario non ha ritirato il pacco per sua volontà (credo) puoi gestire il rimborso rispettando la legge escluse le spese di spedizione sostenute; ossia lo stesso importo che lui avrebbe ottenuto dal ripensamento

    ciao
    Gsped.it

    Commenta


    • #3
      Il cliente ci ha soltanto chiesto di inviargli nuovamente il pacco e non sappiamo se rispedirglielo a nostre spese oppure sue. C'è una legge che regola questa casistica?


      Originariamente inviato da House Visualizza il messaggio
      la motivazione che ha fatto scaturire la NON consegna a cosa è dovuta?

      la legge prevede per la vendita ecommerce il diritto di ripensamento, quindi se lui ritirava il pacco aveva la facoltà di rispedirlo indietro (a sue spese) e di ottenere il rimborso, quindi se il destinatario non ha ritirato il pacco per sua volontà (credo) puoi gestire il rimborso rispettando la legge escluse le spese di spedizione sostenute; ossia lo stesso importo che lui avrebbe ottenuto dal ripensamento

      ciao

      Commenta


      • #4
        Secondo me a spese sue.
        Come mai non l'ha ritirato alla prima consegna?
        Anzi, potresti dirgli che non gli addebiterete le spese di giacenza e di rientro, ma solo quelle della seconda spedizione.
        ------------------------
        Susanna
        Giardino Italiano, www.giardino.it, www.pens.it

        Commenta


        • #5
          se non conosci il motivo per cui è rientrato il collo, non sai come applicare una legge perchè non sai i fatti a cui ti devi riferire...
          come ti accennavo la legge prevede il diritto di recesso, quindi se non rispedisci il collo lui può richiedere il rimborso e tu sei tenuta a restituire i soldi.
          se conosci il motivo del rientro del collo ed è colpa del courier puoi richiedere lo storno al corriere, se è dovuto al destinatario, puoi trattare....

          di fatto comunque cerca di soppesare il costo della spedizione rispetto al tuo margine e cerca la soluzione migliore per accontentare il cliente e fare bella figura che lascerà il segno ( a volte indelebile sulla rete...); cmq x legge se lui fa raccomandata devii restituire i soldi e su questo non ci sono alternative...

          ciao
          Gsped.it

          Commenta

          Sto operando...
          X