annuncio

Modulo annuncio
Comprimi

Regolamento del Forum Aicel.it (leggere prima di postare)


Visualizza altro
Visualizza di meno

Multivaluta, come conoscere il tasso di cambio applicato dal gateway di pagamento?

Modulo titolo pagina
Sposta Rimuovi Comprimi
X
Modulo Dettagli conversazione
Comprimi
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Multivaluta, come conoscere il tasso di cambio applicato dal gateway di pagamento?

    Salve a tutti,
    Ho letto altri post in merito all'argomento multivaluta, ma non sono riuscito a trovare risposte che mi diano un quadro completo sull'argomento.

    Le premesse sono le seguenti:
    - ecommerce già avviato
    - vendita solo a privati dall'italia verso italia ed estero (con relativa emissione di ricevuta/fattura)
    - attualmente esistono più listini (tutti in EUR), ogni dei quali è assegnato a uno o più Paesi (fa fede la consegna della merce)
    - nuova esigenza di specificare una diversa valuta per alcuni listini
    - conto corrente di appoggio al gateway di pagamento in EUR

    Analizzando risorse sul web e utilizzando il buon senso, mi sembra esistano diversi scenari a seconda dell'aspetto che si considera.

    Per quanto riguarda il frontend, ovvero chi visita il sito, mi pare si possa procedere mostrando un listino in diverse valute sia avendolo definito a priori (magari associandolo ad uno o più Paesi) oppure utilizzando un tasso di conversione aggiornato (magari automaticamente, es. Magento). In quest'ultimo caso posso considerare la valuta come un "parametro" che l'utente può sempre cambiare navigando il sito.

    In entrambi i casi però, non mi sono chiari i passaggi successivi. Dopo che l'utente arriva al pagamento (CCredito), che effettua con la valuta che ha scelto, ho un dubbio "fiscale", che non mi permette di chiudere il cerchio.

    Per quanto ne so, fiscalmente (es. corrispettivi) occorre conoscere gli importi in EUR accreditati sul C/C, mentre il documento per il cliente finale potrebbe anche contenere solo gli importi in valuta.

    Se occorre però conoscere gli effettivi importi in EUR per ogni transazione, occorre conoscere esattamente il tasso di conversione applicato dal gateway di pagamento, al momento dell'autorizzazione dello stesso (che potrebbe anche non essere contestuale).

    Il gateway che utilizzo attualmente (diciamo il più diffuso in Italia) mi ha confermato che non è possibile un interfacciamento automatico fra il mio sistema e il loro, ovvero al massimo possono inviarmi i tassi di cambio applicati giornalmente via email!
    Mi troverei quindi con un processo che non è automatizzabile, ovvero dovrei consultare il backend della banca (o paypal) per conoscere l'esatto accredito in euro di ogni ordine in valuta diversa!

    Vista la complessità mi sto chiedendo se è tutto normale o se il mio problema sorge da premesse errate. Mi pare che le varie piattaforme (Magento ecc.) liquidino molto velocemente l'argomento.

    Ciò che temo è che per "chiudere il cerchio" occorra una sede legale/fiscale nel Paese legato alla valuta (es. USD e USA), con relativo C/C in valuta.


    Grazie,
    Marco

  • #2
    Per evitare rogne e cambi di valuta, vendi dovunque in Euro...

    Meno casini e ti trovi con meno sorprese nei pagamenti.

    Marino
    "E come tutte le più belle cose..vivesti solo un giorno, come le rose" Ciao Valerio...
    13/04/2011 Benvenuta Sofia !
    -- ex hostwebservice.com --
    www.guantoshop.it
    www.sciarpashop.com

    Commenta


    • #3
      Beh... tagliare la testa non è sempre la miglior soluzione al mal di testa!

      Grazie cmq. del consiglio

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Markingegno Visualizza il messaggio
        Beh... tagliare la testa non è sempre la miglior soluzione al mal di testa!

        Grazie cmq. del consiglio
        SI ma in questo caso taglieresti una bella "testa al toro".. sai che ammattimento a registrare tante valute !

        Magari all'inizio è semplice, ma quando inizierai a ricevere decine di pagamenti in valuta al giorno la vedo difficile..

        Marino
        "E come tutte le più belle cose..vivesti solo un giorno, come le rose" Ciao Valerio...
        13/04/2011 Benvenuta Sofia !
        -- ex hostwebservice.com --
        www.guantoshop.it
        www.sciarpashop.com

        Commenta


        • #5
          Concordo, ma proprio per questo vorrei automatizzare il processo, e il collo di bottiglia sembra essere la banca...

          Commenta


          • #6
            Io faccio solo vedere i prezzi nelle altre valute nelle pagine, ma specifico chiaramente che vendo in euro. Il carrello è solo in Euro.
            ------------------------
            Susanna
            Giardino Italiano, www.giardino.it, www.pens.it

            Commenta


            • #7
              A furia di "Tagliare la testa al Toro" mi son sentito chiamato in causa....

              Metti la visualizzazione di tutte le valute che ti interessano, però al checkout usi quella con cui sei piu comodo, mi sembra la piu logica come soluzione.

              Ciao
              Toro Caffe - Distribuzione di prodotti in cialde all'ingrosso e al dettaglio

              Commenta


              • #8
                Si, ci ho pensato. Tuttavia immagina questo scenario:

                - l'utente vede i prezzi in dollari (belli "tondi", ovvero i valori esatti stabiliti da me)

                - nel carrello lo informo che il pagamento verrà fatto in euro (ne calcolo l'importo con il tasso di cambio aggiornato)

                - al momento della transazione per me tutto ok (ovvero avrò un accredito di un importo in euro che conosco a priori), ma l'utente si troverà un addebito sulla sua c.credito nella sua valuta... il tasso di cambio (EUR -> USD) sarà probabilmente diverso dal mio, quindi l'addebito in dollari sarà lievemente diverso da quanto da lui visto sul sito.

                A questo punto, quindi, meglio tenere i prezzi in euro e convertirli al volo nelle valute.

                Cmq. a me interessa l'altro caso, ovvero far transare all'utente nella sua valuta, con ciò che comporta sui processi.

                Qualcuno ha esperienza in merito?

                Grazie!

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Markingegno Visualizza il messaggio

                  - al momento della transazione per me tutto ok (ovvero avrò un accredito di un importo in euro che conosco a priori), ma l'utente si troverà un addebito sulla sua c.credito nella sua valuta... il tasso di cambio (EUR -> USD) sarà probabilmente diverso dal mio, quindi l'addebito in dollari sarà lievemente diverso da quanto da lui visto sul sito.
                  Questo arrotondamento in genere non è fonte di problemi, non per quel che mi risulta per lo meno. Io aggiorno le valute tramite cron tutte le notti ed il cambio del negozio è molto vicino a quello del gateway anche se non coincidono mai.

                  Non ho mai avuto lamentele in proposito.

                  Gioielli online
                  Diamanti certificati

                  Commenta

                  Sto operando...
                  X