annuncio

Modulo annuncio
Comprimi

Regolamento del Forum Aicel.it (leggere prima di postare)


Visualizza altro
Visualizza di meno

Iniziare un'attività d'impresa in dropship con fornitori cinesi.

Modulo titolo pagina
Sposta Rimuovi Comprimi
X
Modulo Dettagli conversazione
Comprimi
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Iniziare un'attività d'impresa in dropship con fornitori cinesi.

    Salve a tutti,
    sono nuovo del forum, spero qualcuno di voi possa darmi dei consigli o delle delucidazioni in merito ai miei dubbi.
    Sono uno studente di Economia, ormai prossimo alla laurea, e dovrei sviluppare la mia tesi proprio sul dropshipping, una tecnica di vendita che all'apparenza sembra molto semplice, poi ci si rende subito conto che senza un'opportuna strategia non si va proprio da nessuna parte.
    La mia intenzione è quella di avviare un'attività d'impresa incentrata sul dropshipping, in particolare, affidandomi a dei fornitori cinesi.

    Il miei dubbi sono questi:

    Se volessi aprire la mia sede legale in Italia per vendere i prodotti fornitomi dal mio dropshipper, quali sono le norme che regolano l'importazione di prodotti in italia provenienti dalla cina?
    A livello fiscale quali sono le eventuali problematiche e vantaggi che potrebbero sorgere?
    Mi conviene aprire la sede legale in Italia? Se non in Italia dove consigliate?
    Quale forma giuridica consigliate per avviare un'attività d'impresa incentrata sul dropshipping?
    Se optassi di inglobare nel mio business il mercato mondiale, spedire in tutto il modo dalla cina, e quindi non solo in italia, a livello fiscale quali sono i vantaggi o ostacoli che potrebbero sorgere?

    Vi ringrazio in anticipo per le vostre eventuali risposte,
    spero che qualcuno di voi possa darmi una mano.

  • #2
    Te la do volentieri io: lascia perdere.
    I ritardi e le problematiche logistico/organizzative, ed i conseguenti costi inerenti, legati ad una struttura del genere ( anche solo per le pratiche doganali ) rendono impensabile iniziare un'attività che abbia anche solo una minima speranza di sopravvivere.
    Piuttosto puoi pensare di rivolgerti a drop-shippers, anche cinesi, che abbiano una presenza in Italia o almeno in Europa. In alternativa, se hai le idee chiare sulla tipologia degli articoli, puoi importare quantità minime e se funziona aumentare man mano.
    Per la forma giuridica per partire può probabilmente bastare un impresa individuale, magari fiscalmente nel regime dei minimi. Eventualmente si può poi sempre conferirla in un secondo tempo in una srl. Per questo è assolutamente necessario che ti rivolgi ad un locale commercialista che saprà consigliarti al meglio ed evitare future cattive sorprese.
    In bocca al lupo.

    Commenta


    • #3
      Grazie per la risposta Homerun, molto esaustiva!
      Potrei rivolgermi a drop-shippers tipo "BigBuy, Bazzarissimo, New Cart"? Conviene secondo lei avviare un'attività affidandosi a loro come dropshippers? Ne vale la pena?

      Grazie in anticipo per la risposta.

      Commenta


      • #4
        Non vorrei demoralizzarti... ma temo di no. Sicuramente starei lontano da settori come l'elettronica di consumo e un paio d'altri. Sono molti i mercati saturi con margini reali ad 1 cifra. Se consideri che il costo di acquisizione cliente su qualsiasi marketplace non è inferiore al 15% e va ben oltre su sito proprio, finanziariamente non è sostenibile. Tra l'altro saresti l'ennesimo ad offrire lo stesso articolo. Rischi di diventare quello che gli inglesi chiamano un "busy fool". Per come la vedo io l'e-commerce oggi è molto più complicato di qualche anno fa. Costi per avere visibilità in aumento esponenziale e un player con il nome di un fiume che conquista share di mercato ogni giorno.
        Il metodo del drop-ship è valido non fraintendermi. Ma io lo vedrei da un altra angolazione.Invece di rivolgermi a specialisti drop-shippers che per definizione lo fanno di mestiere e pertanto hanno già ampiamente occupato i canali distributivi online, individuerei un settore che possa ancora garantire margini lungo la filiera distributiva. Poi cercherei di sviluppare collaborazioni con aziende produttrici del settore. Magari non i leaders ma gli immediati followers che hanno potenzialità ma non hanno ancora capito e/o affrontato il canale online. Poi punterei almeno inizialmente solo sui marketplaces che garantiscono immediata visibilità.
        imho


        Commenta


        • #5
          Buongiorno,
          concordo pienamente con l'utente Homerun. Oggi è praticamente impossibile restare in '' piedi '' con il drop shipping di articoli già in vendita praticamente da tutti i big player.

          Il mio consiglio sta nell'offrire nuovi prodotti, o nuovi servizi (Anche in Drop Shipping)

          Altrimenti, ti consiglio vivamente di cambiare lavoro.

          Non c'è più spazio di azione con player come Amazon, Zalando ecc... Il web sta diventando per i big internazionali.
          www.zefirosport.it - www.zefirofit.it - www.zefiropiscine.it

          Commenta

          Sto operando...
          X