annuncio

Modulo annuncio
Comprimi

Regolamento del Forum Aicel.it (leggere prima di postare)


Visualizza altro
Visualizza di meno

Dropshipping & Garanzia sul prodotto

Modulo titolo pagina
Sposta Rimuovi Comprimi
X
Modulo Dettagli conversazione
Comprimi
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #61
    ...secondo me hai superato il limite.
    La discussione è diventata un messaggio promozionale della tua attività, e sinceramente non credo sia tanto in linea con le regole del forum (correggetemi se sbaglio).

    Siccome ti piace tanto fare il "saputello" gentile Bazarissimo, mi permetto di darti anche io un consiglio: se hai realmente tutte queste persone di cui parli che lavorano al tuo sito forse faresti bene a starci dietro un pò più di 3 ore al giorno... lo vuoi ascoltare un parere onesto sulla tua piattaforma?
    - Quando tutti pensano nella stessa maniera, allora nessuno pensa veramente...

    Commenta


    • #62
      Originariamente inviato da Bazarissimo Visualizza il messaggio
      Io non capisco nulla di e-commerce
      questa tua affermazione la dice lunga... e per quanto mi riguarda è l'unica cosa esatta che ti ho sentito dire.
      - Quando tutti pensano nella stessa maniera, allora nessuno pensa veramente...

      Commenta


      • #63
        Originariamente inviato da Bazarissimo Visualizza il messaggio
        Ti consiglio di andare su wikipedia o altro e vedere la definizione di imprenditore.

        Poi vediamo se la definizione imprenditore è come lo vedo io ed è uguale alla tua definizione di imprenditore.
        detto fatto:

        "Un imprenditore è una persona o un ente che istituisce e/o gestisce, in toto o in parte assieme ad altri soci imprenditori, un'attività economica d'impresa assumendosi il cosiddetto rischio d'impresa. Le norme che definiscono la figura dell'imprenditore e che disciplinano le attività imprenditoriali - sebbene presentino dei tratti comuni - differiscono, ovviamente, da paese a paese. In Italia viene definito imprenditore (a norma dell'articolo 2082 del Codice Civile - Libro V, Titolo II, Capo I, Sezione I): chi esercita professionalmente un'attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o di servizi."

        deduco che un'imprenditore è tale indipendentemente dalla ore lavorate, dai dipendenti che ha o meno, dalle barche che ha o meno, e dal tempo libero che si ritaglia o meno.

        chi è imprenditore non lo decido io ma nemmeno tu, puoi decidere su come fare l'imprenditore ed è un'altra cosa.

        alla fine conta l'utile e ognuno si organizza come meglio crede o può per raggiungere il massimo possibile

        per il resto quoto Raider, Morecoffy e O-WK e vorrei capire come un vostro rivenditore riesca a far uscire la giornata con questi costi e con oltre 20 pagine di concorrenti solo italiani sul sito d'aste con inserzioni dello stesso prodotto:

        http://www.aicel.it/forum/showthread.php?t=29409&page=3

        il problema non sei te e le 3 ore che dedichi all'azienda, il problema sono i rivenditori che, pagando cc, inps, iva, tasse, pc, connessione, sito, ebay, adwords, webagency, non durano e mi fermo qui.
        Alessandro|www.retrofootballclub.com|info@retrofootballclub.com

        Commenta


        • #64
          Originariamente inviato da morecoffy Visualizza il messaggio
          mi permetto di darti anche io un consiglio: se hai realmente tutte queste persone di cui parli che lavorano al tuo sito forse faresti bene a starci dietro un pò più di 3 ore al giorno... lo vuoi ascoltare un parere onesto sulla tua piattaforma?

          Originariamente inviato da Bazarissimo Visualizza il messaggio
          Quindi per far funzionare bazarissimo ho una squadra di collaboratori composta da 7 persone.
          Io non capisco nulla di e-commerce
          però la mia squadra messa insieme è sicuramente più professionale di una persona che da solo svolge le mansioni:
          Se veramente hai 7 persone che lavorano per te ,strigliali meglio / fagli fare altro ,perche' ti tengono il sito in condizioni ... :

          1) ci sono errori d'ortografia ovunque (anche nei titoli degli articoli)
          2) nelle testimonianze dei clienti appare cio' : bazarissimo.com/testimonials.php
          Almeno falla cancellare !
          3)Tra i metodi di pagamento accettati hai messo la ricarica che non e' un metodo e oltretutto scritto: "ricarca postepay".
          4)GARANZIA SODDISFATTO O RIMBORSATO Decreto Legislativo N. 185 del 22/05/99 ( non e' piu quel decreto li)


          Io non credo propio che una persona
          (inesperta totale di e-commerce )
          ,sia nella posizione di poter giudicare ME (e gli ALTRI qui dentro) di come faccio il nostro lavoro(io da 15anni e studio nel mio settore da 25anni -(venticinque- e sono personalmente sul web da 5).

          MI spiace per l'off-topic ,non sei ne'te ne' bazarissimo al centro della discussione ma il metodo drop-shipping ,cerchiamo di far luce su pro e contro del sistema .

          PS: come mai nel sito appunto non menzioni mai i vantaggi (che derivano dal tuo sistema) per il consumatore ma solo quelli per te e per il tuoi venditori?

          Commenta


          • #65
            Cortesemente rimaniamo in topic, e come vuole lo spirito del forum che ci ospita cerchiamo di essere costruttivi senza polemiche e/o attacchi personali.

            Bluermes Comunicazione Integrata
            Disiu.it Prodotti Tipici Siciliani
            SonoSicuro, aiuta a scegliere gli e-commerce che offrono vere garanzie.

            Commenta


            • #66
              Mi fanno notare che il mio post è off-topic, quindi lo rimuovo
              Ultima modifica di GiacomoErre; 01-05-2012, 11:08. Motivo: Mi fanno notare che il mio post è off-topic, quindi lo rimuovo

              Commenta


              • #67
                *Scusate non avevo visto il post precedente del mod *
                Ultima modifica di Raider; 02-05-2012, 11:25. Motivo: Off topic

                Commenta


                • #68
                  Salve Raider,
                  quale parte di "Cortesemente rimaniamo in topic, e come vuole lo spirito del forum che ci ospita cerchiamo di essere costruttivi senza polemiche e/o attacchi personali." non ti è chiara ?

                  Perchè costringere gli animatori a tagliare/chiudere la discussione ?

                  Grazie

                  Bluermes Comunicazione Integrata
                  Disiu.it Prodotti Tipici Siciliani
                  SonoSicuro, aiuta a scegliere gli e-commerce che offrono vere garanzie.

                  Commenta


                  • #69
                    ...e comunque secondo me ritornando in topic il dropshipping non crea nessun problema alla gestione del reso o della garanzia, né al cliente, né (perché ne è consapevole o ha un accordo preciso) al venditore.
                    Io ho fatto per più di 15 anni dropshipping senza alcun problema, anche se non a clienti privati.

                    Commenta


                    • #70
                      Originariamente inviato da CarloBlanch Visualizza il messaggio
                      anche se non a clienti privati.
                      particolare non di poco conto però
                      - Quando tutti pensano nella stessa maniera, allora nessuno pensa veramente...

                      Commenta


                      • #71
                        appunto il dropshipping, se proprio devo trovargli qualcosa di positivo, può andare per il B2B, forse
                        Alessandro|www.retrofootballclub.com|info@retrofootballclub.com

                        Commenta


                        • #72
                          Un peccato che questo 3D non si evolva e che si sia costretti a leggere interventi generalisti, poco costruttivi, poco professionali e sopratutto non supportati da evidenze oggettive.
                          Stendiamo un velo pietoso sulle scaramucce sul chi è più grosso, più bravo o più anziano nel mondo ecommerce.... siamo professionisti non scadiamo ai livelli tipici di portali frequentati da merchant improvvisati.

                          Pensavo che lo scambio di idee e informazioni con chi questo sistema lo usa ma sopratutto lo propone potesse essere un momento di crescita per la community tutta ma sopratutto un'occasione per approfondire aspetti che non tutti conoscono e/o affrontano e che potrebbero diventare delle buone occasioni di business.

                          Torniamo al dropshipping.

                          Il dropshipping esiste da sempre. Con l'ecommerce si è evoluto ma non per questo è necessariamente una pratica inefficace e/o scorretta, anzi!

                          Non è il dropshipping il problema ma la gestione che molti (a volte sprovveduti o furbi) ne fanno.

                          In caso di vendita in dropshipping verso l'estero, la base normativa di riferimento non è altro che la vecchia 'triangolazione' già prevista dall'art. 8 comma 1 lettera a) del DPR 633/72.
                          Il DPR stabilisce che affinché si configuri una triangolazione è necessario che le merci siano trasportate o spedite fuori dal territorio doganale della Comunità Europea, che il trasporto o la spedizione avvengano direttamente a cura o a nome del cedente nazionale, e che il cessionario residente (cedente a sua volta verso il cliente straniero) non entri nel possesso fisico dei beni.



                          Il discorso non cambia anche nel caso in cui si 'importi' (ovvero cedente estero e cessionari italiani) oppure si 'triangolino' le merci nello stesso stato.
                          (cambiano alcuni adempimenti burocratico/fiscali )

                          In questi casi il venditore è in tutto e per tutto il cessionario italiano ed è lui che deve rispondere al consumatore. Sempre sul venditore ricadono tutti gli obblighi previsti dal Codice del Consumo (Ad esempio il "prezzo del bene comprese tutte le tasse e le imposte" dovrebbe essere quello esposto e pagato del consumatore che quindi non dovrebbe pagare alcuna tassa doganale, dazio, antidumping o iva all'arrivo merce)

                          L'anomalia che spesso si riscontra è data dall'ignoranza (o furbizia -decidete voi-) del cessionario italiano che cerca di configurarsi come intermediario (procacciatore di affari) anziché come venditore eludendo (o cercando di eludere) alcuni vincoli. Ovviamente questo tentativo è molto evidente nel caso in cui si offrano prodotti provenienti dall'estero (leggi Cina). in quanto i prezzi possono risultare apparentemente più vantaggiosi perché offerti ad un prezzo che non considera IVA e dazi doganali. (apparentemente perché poi iva e dazi saranno fatti pagare al momento dell'arrivo merce in dogana)

                          Il dropshipping non è una raccolta di ordini ma una vera e propria vendita. La proprietà dei prodotti passa dal cedente al cessionario che poi la trasferisce in capo ai suoi clienti. Il fornitore/cedente effettua solo la consegna del bene.
                          Ovviamente diverso è il caso del procacciatore d'affari: la proprietà del bene passa dal cedente al acquirente finale e il procaciattore riceve una provvigione.

                          Basterebbe fare chiarezza (e maggiori controlli) su questo punto e il fenomeno dropshippng (malevolo) sarebbe subito ridimensionato.

                          In carrelli.it ricorriamo al dropshipping sia come cessionari che come cedenti. Nel primo caso abbiamo accordi con altri produttori che ci offrono il servizio di logistica e magazzino con merce che parte direttamente dalla loro sede, nel secondo siamo noi ad offrire questo servizio ai nostri clienti/rivenditori.

                          In entrambi i casi per il consumatore finale (azienda o privato che sia) l'operazione è assolutamente trasparente e il suo referente rimane in tutto e per tutto il venditore presso il quale ha effettuato l'acquisto.
                          Il prezzo pagato è esattamente quello esposto e non esistono 'sorprese' all'arrivo merce.
                          I documenti che accompagnano la merce sono quelli del venditore, il tracking del corriere fa riferimento al venditore, la garanzia e del venditore etc etc

                          In ogni vendita è sempre e solo il venditore del bene che risponderà verso l'acquirente in caso di ripensamento, garanzia etc etc
                          Quelli che sono i rapporti fra cessionario e cedente non interessano e non devono interessare l'acquirente.

                          Il cessionario a sua volta avrà accordi di fornitura col suo fornitore, accordi che potranno o meno disciplinare singoli aspetti diversi da quelli obbligatori per legge (ad esempio nel B2B non esiste recesso e senza accordi specifici sarà il venditore/cessionario che se ne dovrà fare carico)

                          I vantaggi sono facilmente comprensibili: aumento della gamma prodotti senza incremento del magazzino, riduzione costi magazzino, riduzione costi logistica, riduzione dei costi logistici

                          Gli svantaggi sono pochi e comunque possono essere gestiti con accordi col fornitore: tempi di consegna, disponibilità reale del bene, gestione resi, gestione garanzia, qualità e controllo prodotto, continuità di fornitura, white label etc

                          Originariamente inviato da Retro Football Club Visualizza il messaggio
                          appunto il dropshipping, se proprio devo trovargli qualcosa di positivo, può andare per il B2B, forse
                          Il dropshipping prevede sempre e comunque una parte B2B (cedente e cessionario) e una parte B2C (cessionario e consumatore).....
                          -------------------------
                          Andrea Spedale

                          Commenta


                          • #73
                            io intendo B2B per agenti che fanno da tramite, ad esempio, tra produttori e commercianti

                            la parte B2C la escludo a priori, ribadisco che il sistema non permette una gestione professionale
                            Alessandro|www.retrofootballclub.com|info@retrofootballclub.com

                            Commenta


                            • #74
                              Originariamente inviato da Retro Football Club Visualizza il messaggio
                              la parte B2C la escludo a priori, ribadisco che il sistema non permette una gestione professionale
                              tua leggitima opinione, non necessariamente corrispondente a realtà
                              -------------------------
                              Andrea Spedale

                              Commenta


                              • #75
                                Originariamente inviato da AndreaSpedale Visualizza il messaggio
                                tua leggitima opinione, non necessariamente corrispondente a realtà
                                assolutamente, resta il fatto che non ho ancora conosciuto un rivenditore/tramite in regola che mi abbia detto di guadagnare con questo sistema

                                è un buon sistema per i dropshipper che con un costo non molto alto si inseriscono in più canali e fanno girare il magazzino, ma siccome il sistema prevede l'intervento di più parti non tutte hanno benefici a lungo termine
                                Alessandro|www.retrofootballclub.com|info@retrofootballclub.com

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X