annuncio

Modulo annuncio
Comprimi

Regolamento del Forum Aicel.it (leggere prima di postare)


Visualizza altro
Visualizza di meno

Quale scegliereste?

Modulo titolo pagina
Sposta Rimuovi Comprimi
Questa discussione chiusa.
X
X
Modulo Dettagli conversazione
Comprimi
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Quale scegliereste?

    Gentilie Amici,
    sono nuovo su questo forum, scoperto oggi, ma l'ho trovato così interessante che non posso non farvi questa domanda che mi assilla da qualche mese.
    Antefatti, ho registrato nel 2000 molti domini di località, sviluppandone alcuni che sono ai primi posti su google. Fanno complessivamente 500.000 utenti unici all'anno e quindi non sarebbero necessarie campagne pubblicitarie. La mia idea era quella di aprire una agenzia viaggi online (nel 2002 ho preso l'abilitazione di direttore tecnico e quindi sul profilo burocratico ho tutto quello che mi serve). Sono siti vortal cioè dedicati ad un'unica destinazione sia italiane che europee. Ho ipotizzato un tasso di conversione del 02% (i vantaggi dei miei siti sono la posizione su google ed il nome diretto) in questo modo dovrei avere circa 1000 clienti con un ricavo per cliente (costo medio per una settimana di vacanza) di 400 euro ed un utile di 50 euro. Mi sono tenuto il più possibile aderente alla realtà (credo). L'utile lordo dovrebbe aggirarsi sui 50.000 euro anno. I domini attivi sono 5 ma ne possiedo 100 con diverse località che potrei portare a buoni livelli sui motori di ricerca nel giro di un paio d'anni. Insomma entro 2 anni dovrei avere 1.000.000 di utenti unici. Queste le analisi e prospettive. Ma... C'è un'alternativa molto più semplice accontentarmi di introiti pubblicitari sui siti, diminuendo le entrate ma anche l'impegno burocratico e personale, sviluppando i siti uno ad uno.
    Se avete delle informazioni utili o pareri da espormi ve ne sarei grato, difficoltà delle adv ecc.
    A presto Stefano

  • #2
    Re: Quale scegliereste?

    Originariamente inviato da perslata
    Gentilie Amici,
    sono nuovo su questo forum, scoperto oggi, ma l'ho trovato così interessante che non posso non farvi questa domanda che mi assilla da qualche mese.
    Antefatti, ho registrato nel 2000 molti domini di località, sviluppandone alcuni che sono ai primi posti su google. Fanno complessivamente 500.000 utenti unici all'anno e quindi non sarebbero necessarie campagne pubblicitarie. La mia idea era quella di aprire una agenzia viaggi online (nel 2002 ho preso l'abilitazione di direttore tecnico e quindi sul profilo burocratico ho tutto quello che mi serve). Sono siti vortal cioè dedicati ad un'unica destinazione sia italiane che europee. Ho ipotizzato un tasso di conversione del 02% (i vantaggi dei miei siti sono la posizione su google ed il nome diretto) in questo modo dovrei avere circa 1000 clienti con un ricavo per cliente (costo medio per una settimana di vacanza) di 400 euro ed un utile di 50 euro. Mi sono tenuto il più possibile aderente alla realtà (credo). L'utile lordo dovrebbe aggirarsi sui 50.000 euro anno. I domini attivi sono 5 ma ne possiedo  100 con diverse località che potrei portare a buoni livelli sui motori di ricerca nel giro di un paio d'anni. Insomma entro 2 anni dovrei avere 1.000.000 di utenti unici. Queste le analisi e prospettive. Ma... C'è un'alternativa molto più semplice accontentarmi di introiti pubblicitari sui siti, diminuendo le entrate ma anche l'impegno burocratico e personale, sviluppando i siti uno ad uno.
    Se avete delle informazioni utili o pareri da espormi ve ne sarei grato, difficoltà delle adv ecc.
    A presto Stefano
    Scusami stefano ma io non vedo molte attinenze fra i visitatori di questi siti e gli ipotetici clienti. Mi pare sbagliato l'approccio. Fare commercio elettronico nel settore viaggi dove ci sono dei colossi con risorse e pelo sullo stomaco la vedo duretta. Io focalizzerei il punto sui servizi che intendi dare (e sulla loro completezza e attuabilità) e POI prenderei in considerazione, come possibile promozione, l'idea di prendere in considerazione il tuo network che mi sembra alquanto frammentato...

    Giuseppe

    Commenta


    • #3
      Re: Quale scegliereste?

      Ciao e grazie per lo spunto.
      Io la vedo così, questi colossi (es edreams) hanno visite solo se acquistano pubblicità ed hanno un ritorno dello 0,1% se va bene, perchè sono tutti uguali (venere, expedia, octopus ecc..). Sono generalisti e cataloghi di un po tutto (lastminute.com in Italia vende molto poco).
      Io credo che il turismo può essere venduto solo se frammentato ossia dedicato e destinazione per destinazione. L'utente deve sapere che esiste una specializzazione nelle mie offerte e non che tratto New York Barcellona o Katmandu allo stesso modo. Quindi vedo nella frammentazione un punto di forza e non il contrario.
      Comunque il dato più interessante rimane il ROI vorrei conoscere le vostre esperienze, io so che edreams faceva 0,1%.
      Stefano

      Commenta


      • #4
        Re: Quale scegliereste?

        corretto, ma quanto lavoro ti comporta?
        inoltre strategia facilmente replicabile no?
        ma forse non ho capito bene io...

        Commenta


        • #5
          Re: Quale scegliereste?

          Il lavoro è quello di contattare gli hotel, i conduttori di appartamenti ed inserire le info.
          Sul fatto che la strategia sia replicabile questo è vero. Ma sul web conta il posizionamento sui motori di ricerca e l'affidabilità del tuo sito (presenza da tempo, info affidabili). Se hai questo credo tu abbia l 80% del tutto.
          Acquisteresti un hotel a Barcellona da expedia o da www.barcelona30.com?
          IO dal 2' perchè so che è inserito sul territorio è aggiornato e ha visitato le sistemazioni e mille altre ragioni (anche estetiche e funzionali al design).
          Ciao

          Commenta


          • #6
            Re: Quale scegliereste?

            dipende....magari ritengo il primo più affidabile...
            no?

            comunque in bocca al lupo...

            Commenta


            • #7
              Re: Quale scegliereste?

              Ciao Perslata,
              effettivamente credo che dipenda da vari fattori:
              - cosa cerca il viaggiatore? albergo a Barcellona?, viaggio in Spagna? tour dell'Anadalusia etc chiaramente varia e non è detto che per tutte le eisgenze di ricerca tu sia ben poszionato; magari se lui deve andare solo a Barcellona tu sei ok, ma se deve fare un giro in diverse cità x motivi non solo alvorativi ma anche di piacere che fa? si rivolge a re siti diversi???
              - come ti presenti? io vado su expedia o e-dreams o Venere a prescindere dalla destinazione, perchè ho la garanzia che in qualunque momento (o quasi) so come reperirli e se ho problemi so con chi prendermela (più o meno); il sito specializzato potrebbe non dare la stessa "impressione" di affidabilità dei grandi operatori
              - cosa offri? nel senso che se hai anche x esempio 100 siti specializzati in altrettante destinazioni e non lo riesci a comunicare in maniera chiara al cliente questi potrà pensare che sei una realtà specializzata in una destinazione, ma non è detto che capisca che sei in gamba visto che offri un servizio specializzato in molti posti
              E' chiaro che questi sono ragionamenti x assurdo (nel senso che non credo tu disponga di 100 siti ultraspecializzati e x di + tradotti in almeno 4-6 lingue) o comunque portati all'eccesso ... ma putroppo devi tenere conto che spesso non conta solo, o tanto, quello che
              offri, ma come vieni "percepito" dal tuo pubblico ... e su Internet ci devi aggiungere la variabile "se sei percepito ovvero posizionato"

              In ogni caso non ti voglio scoraggiare, ma mettterti in guardia sulle dfficoltà che probabilmente dovrai affrontare
              a presto
              Flavia

              Commenta


              • #8
                Re: Quale scegliereste?

                Quello che è importante è non essere un catalogo. Chiaramente devi essere un'agenzia di viaggio con tutte le assicurazioni conseguenti e quindi titolata a vendere viaggi. Inoltre come hai osservato, ti deve percepire l'utente, questo avviene con i contenuti, il design, i motori di ricerca, il tuo apporto umano ed il nome del tuo dominio. Expedia è un software, così lo percepisco io, con call center alle spalle e stop. Dal loro sito appare solo un'elenco impersonale, un catalogo standard di informazioni. Per fare un parallelo in un altro settore Slowfood è fatto di persone esiste, mentre la guida Michelin è un business, questa e la mia percezione e credo quella della maggioranza.
                Il problema dei viaggi online esiste perchè non esiste un idea seria in questo senso ma solo un business che la microsoft ha voluto sfruttare con expedia (o forse ha voluto solo toglierlo ad altri dando un immagine così distante del viaggiare).
                Ciao

                Commenta


                • #9
                  Re: Quale scegliereste?

                  Una precisazione, parlo di destnazioni facili, in europa, sicure al 100%. Katmandu è un altro discorso.
                  Ciao

                  Commenta


                  • #10
                    Re: Quale scegliereste?

                    attento a distinguere tra family e business...
                    spesso seguono logiche diverse

                    Commenta

                    Sto operando...
                    X