annuncio

Modulo annuncio
Comprimi

Regolamento del Forum Aicel.it (leggere prima di postare)


Visualizza altro
Visualizza di meno

Consigli per un nuovo ecommerce abbigliamento

Modulo titolo pagina
Sposta Rimuovi Comprimi
X
Modulo Dettagli conversazione
Comprimi
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consigli per un nuovo ecommerce abbigliamento

    salve, sono nuovo sul forum e vorrei chiedere qualche consiglio riguardo all'apertura di una nuova attività.
    il mio progetto è la creazione di un portale per la vendita di abbigliamento e accessori in stile biker, rock'n'roll e pin up per intenderci. il sito avrà anche un marketplace su ebaye e amazon. sto ultimando il business plan e dai dati risulta che avrò una spesa di circa 80.000€; l'importo comprende acquisto merci, creazione sito, spese per adwords, consumi, bollette, commercialista ecc.

    il fatturato obbiettivo per il primo anno è intorno ai 90.000€ con un totale di circa 1600 ordini (4-5 ordini al giorno). per valutare il fatturato annuo ho chiesto una valutazione a due società che fanno creazione di siti e seo e mi hanno detto che inizalmente si potrebbero raggiungere facilmente 400-500 accessi al giorno con un tasso di conversione di circa il 2%. nel mio business plan per essere prudenti ho ipotizzato un tasso di conversione dell' 1.5% circa e 300 accessi al giorno, il che mi garantirebbe comunque un pareggio di bilancio e un compenso per me.

    secondo voi, le ipotesi fatte da me riguardo ai tassi di conversione e accessi sono raggiungibili?
    le previsioni dei miei fornitori (400-500 accessi al giorno e tassi di conversione di almeno il 2-3%) sono obbiettivi raggiungibili o gonfiano le cifre per vendermi i loro servizi?
    in base alle vostre esperienze, quali sono i vostri tassi di conversione e il numero di visite giornaliere?

    vi ringrazio anticipatamente per le vostre opinioni in quanto al momento devo solo decidere se avviare o meno l'attività in quanto ho già predisposto tutto, ma i dati che mi propongono mi sembrano troppo allettanti. con le previsioni datemi dai fornitori arriverei tranquillamente ad un fatturato annuo di 150.000 €.

  • #2
    Guarda il discorso è molto complesso, poichè questi dati sono molto molto soggettivi in base alla merce che vendi.
    Diciamo che già parti col piede giusto volendo investire in pubblicità e questo ti aiuterà molto. Considera anche i comparatori di prezzi (tipo Kelkoo e Trovaprezzi, anzi puoi considerare anche solo questi, il resto è fuffa), che ti daranno un ritorno anche più importante degli Adwords.
    Ma il fattore fondamentale è solo UNO: la richiesta che c'è della merce che vendi ed il prezzo alla quale la proponi. Se la richiesta è alta ed il prezzo è buono, le cifre che ti hanno indicato possono anche essere raddoppiate e triplicate! Ma ti ripeto, non posso nè demoralizzarti, nè tantomeno esaltarti, poichè non conosco a fondo l'articolo. So che l'abbigliamento in generale sta avendo un suo buon momento per il commercio on-line, però allo stesso tempo penso che è molto vasto come settore e bisogna saper "centrare" gli articoli di tendenza. In tutto ciò spero che tu abbia già esperienza nel settore che andrai a trattare, altrimenti diventa tutto più difficile.
    Per ogni altra eventuale, se ne vuoi discutere, sarò lieto di aiutarti per quel che posso

    Commenta


    • #3
      Vorrei approfondire che quando ho detto "le cifre che ti hanno indicato possono anche essere raddoppiate e triplicate", intendevo che se tratti articoli di tendenza a prezzi competitivi, soprattutto se vuoi metterti in gioco sui marketplace, oltre il tuo sito web, la media di 4-5 ordini giornalieri sono davvero pochini, quindi in questo caso potresti generare molti più ordini! Ma ti ripeto, io parto col preconcetto che voglio vendere qualcosa di cui ci sia una certa richiesta! Poi magari te punti su qualcosa più di nicchia e con ricarichi maggiori... allora qui i conteggi cambiano

      Commenta


      • #4
        grazie per la chiarezza innanzitutto; allora, grazie per i discorso sui comparatori. per quanto riguarda il mercato, ritengo che sia ampio e con buone marginalità perchè un po conosco lo conosco e vedo che la domanda c'è, ma sopratutto in Italia è coperto per la maggioranza da soli negozi fisici che ovviamente hanno prezzi molto più elevati e un offerta ridotta per ovvi motivi. i pochi negozi che vendono quei prodotti online sono pochi e nella grande maggioranza sono solo piccoli negozi fisici che hanno piccole piattaforme per la vendita dei prodotti che hanno a magazzino e molto spesso sono fatti male (pochi sistemi di pagamento, spese di spedizione elevate perche non hanno contratti con i corrieri ecc).
        Il discorso è un po diverso per l'estero dove esistono alcuni portali seri con prezzi competitivi ma essendo localizzati in america o nel migliore dei casi in inghilterra o germania hanno costi di spedizione più alti e quasi nessuno ha il portale adattato in italiano. questi portali hanno anche 40.000 o 80.000 accessi al mese (dalle 1300 alle 2600 visite giornaliere) quindi credo che il mercato sia abbastanza ampio.
        il mio posizionamento sarebbe diciamo a livelli di questi operatori come prezzi (non garantisco il prezzo più basso ma sono in linea con i prezzi dei venditori esteri) ma con costi di spedizione più bassi per l'Italia e tempi di consegna sensibilmente ridotti rispetto ai venditori esteri.

        Commenta


        • #5
          Direi che su queste basi, dopo che ti sei fatto conoscere ed hai acquisito un minimo di clientela, puoi tranquillamente arrivare alla media dei 15 ordini giornalieri in breve tempo, ma poi se l'assortimento è vasto (così mi sembra che vorrai impostare il tuo negozio), con più tempo questa media sarà destinata ad alzarsi l'unica cosa che ti consiglio è di avere tanta tanta pasienza, l'e-commerce non è un pallone già gonfiato, ma un palloncino che si riempie (col fiato) a poco a poco :P

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da holly Visualizza il messaggio
            salve, sono nuovo sul forum e vorrei chiedere qualche consiglio riguardo all'apertura di una nuova attività.
            il mio progetto è la creazione di un portale per la vendita di abbigliamento e accessori in stile biker, rock'n'roll e pin up per intenderci. il sito avrà anche un marketplace su ebaye e amazon. sto ultimando il business plan e dai dati risulta che avrò una spesa di circa 80.000€; l'importo comprende acquisto merci, creazione sito, spese per adwords, consumi, bollette, commercialista ecc.
            Si ma non mischiare costi d'esercizio con merce e con costi pluriennali.il BP fatto così non ti da informazioni attendibili. Hai considerato un buon 20% sul transato (ovvero un 25 sul fatturato) che si prendono i vari marketplaces?

            Originariamente inviato da holly Visualizza il messaggio
            il fatturato obbiettivo per il primo anno è intorno ai 90.000€ con un totale di circa 1600 ordini (4-5 ordini al giorno). per valutare il fatturato annuo ho chiesto una valutazione a due società che fanno creazione di siti e seo e mi hanno detto che inizalmente si potrebbero raggiungere facilmente 400-500 accessi al giorno con un tasso di conversione di circa il 2%. nel mio business plan per essere prudenti ho ipotizzato un tasso di conversione dell' 1.5% circa e 300 accessi al giorno, il che mi garantirebbe comunque un pareggio di bilancio e un compenso per me.
            Il discorso non è così semplice. occorre vedere la provenienza e la qualità degli accessi. 500 unici/giorno possono essere tanti se frutto di un buon posizionamento organico per le keywords di interesse e relative long tails. Sarebbero del tutto inutili se frutto di una "pompata" provvisoria fatta con tecniche più o meno discutibili. Inoltre se sono frutto di una massiccia campagna adwords ti costano un bel po'. In linea generale 90K tolto il costo del venduto e le spese d'esercizio non è che vai tanto lontano. Ma è un ottimo punto di partenza.

            Originariamente inviato da holly Visualizza il messaggio
            secondo voi, le ipotesi fatte da me riguardo ai tassi di conversione e accessi sono raggiungibili?
            le previsioni dei miei fornitori (400-500 accessi al giorno e tassi di conversione di almeno il 2-3%) sono obbiettivi raggiungibili o gonfiano le cifre per vendermi i loro servizi?
            in base alle vostre esperienze, quali sono i vostri tassi di conversione e il numero di visite giornaliere?
            Questo dipende veramente tanto dal prodotto. Impossibile dare giudizi assoluti validi per tutti.

            Originariamente inviato da holly Visualizza il messaggio
            vi ringrazio anticipatamente per le vostre opinioni in quanto al momento devo solo decidere se avviare o meno l'attività in quanto ho già predisposto tutto, ma i dati che mi propongono mi sembrano troppo allettanti. con le previsioni datemi dai fornitori arriverei tranquillamente ad un fatturato annuo di 150.000 €.
            Mah.... è chiaro che chi ti fornisce un software o un servizio ha un interesse che non conincide col tuo. Io starei molto con i piedi per terra.


            Gioielli online
            Diamanti certificati

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da 18carati Visualizza il messaggio
              Si ma non mischiare costi d'esercizio con merce e con costi pluriennali.il BP fatto così non ti da informazioni attendibili. Hai considerato un buon 20% sul transato (ovvero un 25 sul fatturato) che si prendono i vari marketplaces?

              Nella cifra che ho detto ho considerato praticamente tutto (o almeno credo) contando anche le commissioni dei marketplace, le commissioni per i pagamenti del circuito paypal e delle carte, spese di imballo, spedizione compresi una piccola quota di resi e spese extra. inoltre per le spese relative a sito, hardware e scaffalautre ho provveduto a calcolare un ammortamento in 5 anni in quanto beni pluriennali.

              Il discorso non è così semplice. occorre vedere la provenienza e la qualità degli accessi. 500 unici/giorno possono essere tanti se frutto di un buon posizionamento organico per le keywords di interesse e relative long tails. Sarebbero del tutto inutili se frutto di una "pompata" provvisoria fatta con tecniche più o meno discutibili. Inoltre se sono frutto di una massiccia campagna adwords ti costano un bel po'. In linea generale 90K tolto il costo del venduto e le spese d'esercizio non è che vai tanto lontano. Ma è un ottimo punto di partenza.


              Questo dipende veramente tanto dal prodotto. Impossibile dare giudizi assoluti validi per tutti.

              esiste un modo per avere dei risultati medi di mercato magari per settore in quanto a numero di accessi, e tassi di penetrazione? ho trovato alcuni dati sommari ma relativi al mercato nazionale quindi poco attendibili come termine di paragone per la mia attività


              Mah.... è chiaro che chi ti fornisce un software o un servizio ha un interesse che non conincide col tuo. Io starei molto con i piedi per terra.

              immagino, infatti nella mia proiezione ho quasi dimezzato i dati che mi hanno fornito in modo da stare più sul sicuro.
              altra domanda che mi sono scordato di fare, in base alle vostre esperienze, con quale percentuale di keyword siete in prima o seconda pagina con le vostre attività? mi è stato garantito per contratto un 20% delle keyword in prima pagina dopo un anno ma in base alle loro attività arrivano in circa un anno ad averne più o meno l'80%. è un dato su cui fare fede?

              grazie mille a tutti per le vostre opinioni

              Commenta


              • #8
                Scappa.

                Chiunque ti garantisca keywords scelte da te in prima pagina ( organico ) è:

                a) un truffatore
                b) non sa quello che dice

                A meno che non si riferisca ad Adwords :-)

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Homerun Visualizza il messaggio
                  Scappa.

                  Chiunque ti garantisca keywords scelte da te in prima pagina ( organico ) è:

                  a) un truffatore
                  b) non sa quello che dice

                  A meno che non si riferisca ad Adwords :-)

                  Quoto. A meno che le keyphrase non sia del tipo: affitto pantofole gialle di velluto :-)


                  Gioielli online
                  Diamanti certificati

                  Commenta


                  • #10
                    In base alla nostra esperienza l'investimento di 80.000 è un valore indicativo in quanto i progetti vanno valutati giorno per giorno. Non sempre potrai avere 400/500 accessi al giorno anche se la pubblicità fatta indubbiamente ti frutterà molti accessi. Inoltre devi anche considerare i prezzi di vendita del prodotto, la scontistica applicata ai tuoi clienti questo è un altro fattore che non devi escludere.

                    Commenta


                    • #11
                      Dato che l'estore non ha una cronologia bisogna partire da alcuni dati per affrontare una campagna marketing,
                      Che scontrino medio di vendita prevedi ?
                      Che ricarico ?
                      Che % di utile netto ?
                      Da quello puoi fare una proiezione di investimento (+ quota di inizio) per il marketing, chi comanda è il budget.
                      sigpic
                      Bluermes Comunicazione Integrata
                      Disiu.it Prodotti Tipici Siciliani
                      SonoSicuro, aiuta a scegliere gli e-commerce che offrono vere garanzie.

                      Commenta

                      Sto operando...
                      X