annuncio

Modulo annuncio
Comprimi

Regolamento del Forum Aicel.it (leggere prima di postare)


Visualizza altro
Visualizza di meno

Negozio Ebay conviene?

Modulo titolo pagina
Sposta Rimuovi Comprimi
X
Modulo Dettagli conversazione
Comprimi
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Negozio Ebay conviene?

    Ciao a tutti,, il mio sito di ecommerce non vende quanto vorrei; premetto che non ho mai fatto attività promozionali quali Adwords o comparatori prezzi, solo della normalissima attività SEO che però non ha dato i risultati sperati.
    Per vedere aumentare le vendite pensavo di aprire un negozio su ebay, da affiancare all'e-commerce e volevo sapere le vs. esperiene in merito su quali sono le procedure di apertura e gli oneri del servizio?

    Ciao e grazie per l'aiuto

  • #2
    Se conviene non lo so, ma per procedure e tariffe trovi tutto sulla guida: http://pages.ebay.it/help/sell/selling-basics.html

    Puoi sempre provare, magari per farti conoscere, però adwords io inizierei a studiarlo.

    Commenta


    • #3
      Ebay può convenire se hai i prezzi più bassi d'europa. Le commissioni sono altissime, circa 10% su ogni vendita più circa il 4% per l'incasso, poi dipende dalle categorie.

      Io ho un negozio ebay affiancato da un e.commerce. Il guadagno arriva circa 70% dal mio shop diretto e solo il 30% dal negozio ebay.

      Quindi ti consiglio di investire nel tuo e.commerce anche se potrebbe convenire ebay.

      In più è dimostrato che difficilmente riesci a portare i clienti da ebay al tuo sito.

      Il mio account è aperto dal 2004 e ha parecchi feedback.
      Non so quanto ti possa convenire aprire un account nuovo adesso, se hai pochi feedback, ebay ti mette le inserzioni alla fine, dopo le altre. Quindi fatti 2 conti.

      Cosidera che su ebay lo "scontrino medio" è molto basso, in più devi combattere con l'ignoranza dell'uente medio che gira su ebay. A volte si perde la pazienza.

      Se sei nel campo dell'elettronica oltre a questo devi combattere alla miriade di truffatori che cercano di fregare i venditori.

      ahhh dimenticavo, devi pagare un fisso di 39 euro al mese come negozio.


      Se i tuoi fornitori sono le classiche aziende italiane che vendono con i rappresentanti sicuramente su ebay ci saranno molti altri negozi che trattano i tuoi stessi articoli, quindi la vedo molto dura.
      Devi avere fornitori unici e prodotti di difficile reperibilità. In più su ebay trovi tanti disperati, i cosidetti marchettari, quelli che spediscono pure in posta prioritaria per cercare di vendere di più, poi a fine anno, quando fanno i conti, si rendono conto di tutti i rimborsi e merce persa che hanno dovuto fare per le persone disoneste che sono sempre di più. Se spedisci senza numero di tracking qualsiasi utente può dire che la merce non è stata ricevuta e devi rimborsarli al 100% spedizione da marchettaro inclusa.

      In conclusione, prima di aprire fatti questa domanda, ho i prezzi più bassi d'europa su parecchi articoli? Se si, valuta questa ipotesi altrimenti lascia perdere anche perchè ebay ti porta via parecchio tempo.


      Se vuoi altre info chiedi pure.

      Commenta


      • #4
        Daccordissimo con Andrea. eBay e Amazon possono esseri ottimi strumenti quando il budget iniziale rasenta lo zero e si vuole "testare" la bontà dei propri prodotti e dei prezzi applicati. Una volta avviato un eCommerce proprietario, però, dovresti sempre investire su di esso. Ciò che spendi in pubblicità, molto spesso, lo recuperi in termini di risparmi sulle commissioni che eBay applica ad ogni transazione, senza considerare il valore che il tuo "brand" assume tramite il tuo eCommerce. E' tutta un'altra storia.

        Commenta


        • #5
          Grazie a tutti per le delucidazioni, la tipologia di articoli che tratto (alimentari) a volte, ma non sempre, può consentirmi anche di fare dei prezzi bassi, ma in primis non voglio lavorare per far guadagnare solo loro, in secondo luogo, non ho tempo troppo tempo da dedicare anche al negozio ebay. L'idea non mi dispiaceva perchè sicuramente è una piattaforma che ti fà lavorare, ne ho sentitite di tutti i colori in giro, però alla fine gira e rigira, la gente ci compra/vende sempre...ci sarà pure un perchè?

          Sicuramente lavorando sul brand si riescono ad avere risultati sul lungo periodo, e si guadagna in notorietà, ma a che prezzo? quanto tempo e denaro bisogna investire? sicuramente + del 10% di ebay (sul sito come forma di pagamento ho paypal percui i soldi in una maniera o un'altra glieli dò lo sesso) ed allora forse ebay è + economico ed immediato.

          Per una valutazione più attenta vorrei valutare anche altre forme di vendita tipo amazon o google shopping...cosa dite che è la solita zuppa?

          Ciao e grazie dell'aiuto, buona serata

          Commenta


          • #6
            Bhe, guarda Adwords e comparatori di prezzi (Kelkoo, Trovaprezzi, ecc.) hanno dei costi che si legano ai click. Il discorso è semplice: se hai dei prodotti unici o se i tuoi prodotti sono proposti ad un prezzo concorrenziale, da questo genere di campagna pubblicitaria troverai un ritorno molto molto positivo. Te ne accorgerai con l'aumentare in maniera esponenziale degli utenti registrati sul tuo e-commerce.
            Indubbiamente anche eBay ha i suoi vantaggi, ma lì le commissioni sono molto alte! Sicuramente i costi di eBay superano di gran lunga il costo del payperclick. Ma attenzione: il payperclick ha un suo ritorno se il prezzo finale dei prodotti è invitante, altrimenti ti potresti trovare molti click da pagare solo per curiosità degli utenti... conoscevo aziende che si sono accappottate con i comparatori, proprio perchè avevano dei prezzi medi e si esponevano molto alla sola curiosità, poi il cliente andava a comprare dal concorrente più conveniente

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Menrva Visualizza il messaggio

              Per una valutazione più attenta vorrei valutare anche altre forme di vendita tipo amazon o google shopping...cosa dite che è la solita zuppa?
              Amazon è la solita zuppa, se non più amara per via delle commissioni altissime (almeno nel mio settore), tanto che noi teniamo alcuni prodotti li solo per branding, se acquistano mi fanno quasi un dispetto.
              Google shopping è un PPC e come tutti i prodotti google funziona egregiamente con risultati interessanti se ben installato e calibrato. Va impostato da persone esperte, se fai da te molto probabilmente spendi soldi inutilmente.

              Come qualcuno ti ha già detto anche io sono dell'idea che investire nel proprio sito sia alla fine la scelta migliore anche se la strada è sicuramente più in salita e gli investimenti iniziali possono spaventare. Una buona attività SEO dà i suoi frutti in anni, non in settimane o mesi.


              Gioielli online
              Diamanti certificati

              Commenta


              • #8
                attenzione: il payperclick ha un suo ritorno se il prezzo finale dei prodotti è invitante, altrimenti ti potresti trovare molti click da pagare solo per curiosità degli utenti... conoscevo aziende che si sono accappottate con i comparatori, proprio perchè avevano dei prezzi medi e si esponevano molto alla sola curiosità, poi il cliente andava a comprare dal concorrente più conveniente
                ---------------------------------
                emma

                Commenta


                • #9
                  Mi associo agli altri, molto meglio investire sul proprio progetto, che significa realizzare una struttura efficiente e in linea con i nuovi dispositivi, investire in marketing, pensare ad entrare in determinati settori per aumentare il target di riferimento. Anch'io come altri utilizzo ebay e Amazon, più che altro per farmi conoscere, anche se come qualcuno ha giustamente detto, è molto difficile che un cliente passi da quelle piattaforme al nostro sito (capita però), anche se gli converrebbe in termini di costi.
                  Amazon poi ha tariffe altissime, quasi insostenibili per chi è medio-piccolo, ed inoltre può buttarti fuori da un giorno all'altro, anche soltanto perché un cliente si è inventato un problema che non esiste... da questo punto di vista è decisamente peggio di Ebay. Inoltre Amazon potrebbe mettersi a vendere quello che vendi tu, cosa che non è possibile con Ebay. Amazon però è più visibile di Ebay su determinati settori, non c'è nulla da fare... e lentamente sta fagocitando clienti da altri progetti medio-grandi.
                  L'errore che secondo me non va fatto, è quello di investire su queste piattaforme, si rischia di rimanere a piedi da un giorno all'altro e senza nemmeno avere capito il perché.
                  Inoltre esserci dentro contribuisce a svilupparle... il che va contro i "nostri" interessi.
                  Purtroppo il cliente vede non soltanto il prezzo più conveniente (a volte, non sempre), ma tutta una serie di vantaggi che pochi possono permettersi: spedizione gratuita, tutele oltre ogni limite, etc...alla fine fidelizzano i clienti, che poi, nemmeno si accorgono successivamente di stare pagando di più un prodotto... e tutto partiva con l'idea di risparmiare.

                  Commenta


                  • #10
                    Un saluto a tutti, questo è il mio primo intervento sul forum anche se seguo questo ottimo sito da diverso tempo .
                    Seguendo la discussione su ebay ed Amazon, e qui mi complimento con archeoit per aver descritto perfettamente lo spirito di questi due colossi, mi chiedevo
                    se ci sono valide alternative sempre restando nei marketplace.
                    Intendo ambienti più vivibili e meno esosi di Ebay o peggio di Amazon dove il venditore praticamente ha zero diritti.
                    Penso infatti che affiancare il proprio ecommerce ad un negozio su Marketplace potrebbe essere utile anche per testare nuovi prodotti beneficiando della
                    visibilità immediata che questi ambienti offrono nonchè per acquisire nuovi contatti che possono diventare futuri clienti.
                    Mi hanno parlato di Eprice, un marketplace italiano , qualcuno ha avuto esperienze in proposito ?
                    È un sito frequentato oppure si rischia solo di perdere del tempo ?
                    Io purtroppo altri non ne conosco, a parte etsy o Delcampe dedicati ad un certo tipo di prodotti che io non tratto.
                    Grazie
                    Buona Serata

                    Commenta

                    Sto operando...
                    X